Dopo i primi concerti in salina, Euphonie – Festival di suoni in natura, organizzato da Produzione Culturale con il patrocinio del Comune di Comacchio, prosegue con un prezioso appuntamento serale

 

sabato 7 luglio, la suggestiva cornice del Museo del Delta Antico farà da sfondo all’incantevole voce di Greta Panettieri con il suo “Non gioco più”. Il live dell’apprezzata cantante romana, dedicato a Mina, rappresenta altresì l’anteprima del Festival Note di Settembre, il cui programma 2018 sarà disvelato in apertura di serata.

Greta Panettieri ©

Dopo i primi concerti nell’oasi delle Saline di Comacchio, Euphonie – Festival di suoni in natura, organizzato da Produzione Culturale con il patrocinio del Comune di Comacchio, prosegue con un prezioso appuntamento serale: sabato 07 luglio (ore 21.00, ingresso gratuito) la suggestiva cornice del Museo del Delta Antico farà da sfondo all’incantevole voce di Greta Panettieri con il suo “Non gioco più”. In questo omaggio a Mina la Panettieri è accompagnata da tre virtuosi del panorama jazzistico nazionale come Andrea Sammartino al pianoforte, Daniele Mencarelli al basso e Alessandro Paternesi alla batteria. Il live dell’apprezzata cantautrice romana rappresenta altresì l’anteprima del Festival Note di Settembre (Trepponti 31 agosto – 1° settembre e 7-8 settembre), il cui programma della quarta edizione sarà disvelato in apertura di serata.

“Non gioco più” è un progetto nel quale vivono le suggestioni di due mondi quasi paralleli: quello del jazz, con le sue fughe in avanti e le improvvisazioni associate ad atmosfere notturne e fumose e le canzoni italiane d’autore degli anni Sessanta e Settanta, che pure hanno attinto alle sonorità d’oltreoceano e che ci riportano al tempo in cui la tivvù proponeva generi musicali e modelli sociali. Alcune di quelle canzoni, scritte altresì per la grande Mina, portano la firma di Ennio Morricone, Bruno Canfora, Gianni Ferrio…, e sono rimaste impresse nei cuori di milioni di italiani. “Volevo un disco che mi assomigliasse” spiega la Panettieri “Ho vissuto diversi anni all’estero, adoro il jazz e mi piace improvvisare in modo non convenzionale, ma so anche che la melodia e le parole sono il cuore di un brano, sia che si tratti di uno standard sia di una canzone popolare. Riuscire a combinare le due cose mi ha permesso di raggiungere il massimo dell’espressività per dispensare grandi emozioni”.

Greta Panettieri si è formata esibendosi per anni sopra i più importanti palcoscenici di New York, dove ha firmato un contratto con la DECCA/Universal: un’esperienza avventurosa raccontata nel romanzo illustrato da Jasmin Cacciola “Viaggio in jazz”. Musicista dalla personalità vulcanica, la Panettieri è cantautrice, compositrice e polistrumentista: suona il violino, la chitarra e il pianoforte. Il Jazzit Award 2015 la include tra le migliori cantanti jazz italiane e la rete LA7 la ingaggia per più di venti puntate nel programma “L’aria che tira”.I suoi album, “Viaggio in jazz”, Under Control e “Non gioco più”, conquistano pubblico e critica portandola ad esibirsi sui palchi di prestigiosi festival e jazz club italiani ed esteri. Il più recente Shattered/Sgretolata, pubblicato dall’etichetta Greta’s Bakery Music, è composto quasi interamente da brani originali che offrono un affresco policromo delle numerose influenze musicali di una vocalist, che non ama essere incasellata in un solo genere. Evento ad ingresso gratuito. Informazioni su

INFORMAZIONI: Euphonie . Infoline 0533 314154 . DOVE: Giardino del Museo del Delta Antico via Agatopisto, 2 Comacchio (FE). COSTI E ORARI: Ingresso gratuito Concerto ore 21.00

02 Luglio 2018