Il 21 Marzo ai Magazzini Generali di Milano, l’atteso ritorno dal vivo di una delle Band tra le più amate degli anni 90′

Lunedì 21 marzo, alle ore 21, ai Magazzini Generali di Milano (via Pietrasanta, 16 – ingresso 25 euro) Massimo Zoara, leader di B-nario, ritorna finalmente dal vivo per presentare il suo nuovo doppio disco “Le cose che cambiano – Le cose che restano” (QG/Believe).

La serata sarà molto più di un concerto perché Massimo Zoara, tra un vecchio successo e un nuovo inedito, si racconterà sul palco al microfono dall’attrice e conduttrice televisiva Tamara Donà.

Massimo Zoara B-nario«La dimensione live è sempre stata un punto fondamentale del mio lavoro. Essere anche il produttore e arrangiatore del disco mi ha fatto inevitabilmente scegliere musicisti che col tempo si sono affermati anche a livello internazionale e grazie ai quali ho costruito la credibilità che ha permesso ai B-nario di aprire l’History World Tour di Michael Jackson e di essere in tournée con Eros Ramazzotti nel 1998»

Ad accompagnare Massimo Zoara dal vivo, la nuova band: Alessandro Porri al basso, Marco Trinchero pianoforte e tastiere, Giovanni Risitano e Matteo Ratti alle chitarre, Enrico Ferraresi alla batteria. In scaletta oltre al nuovo singolo “Lettera di un serial killer” e gli inediti de “Le cose che cambiano” non mancheranno i grandi successi dei B-nario contenuti nel best of “Le cose che restano”.

“Battisti”, “Tra me e te”, “Notte senza donne”, “Dal cuore alla testa”, “Meglio da soli”, “Fosse per me”, “Stanotte” restituiranno ai loro fan quelle emozioni che attendevano da anni.

I primi ’90, per Massimo Zoara, sono anni dedicati alla grande passione per la musica, le radio e le discoteche. Di giorno lavora a Radio CNR e la notte la passa in consolle nelle più importanti discoteche d’Italia. La svolta arriva quando incontra Claudio Cecchetto nel 1994, in quegli anni il “Re Mida” dei talent scout discografici italiani. Nasce B-nario insieme a Luca Abbrescia che debutta nel maggio del 1994, con la pubblicazione dell’album omonimo e subito disco d’oro grazie a singoli di successo come “Battisti”, primo dissing nella musica italiana e l’evergreen “Tra me e te”. L’Album in poche settimane vende oltre 50.000 copie ed è subito disco d’oro.
Nel 1996 esce il secondo album “La musica che piace a noi” a cui collaborano tra gli altri Max Pezzali, Paola e Chiara, Saturnino e Demo Morselli. Nel giugno dell’anno successivo apre l’unica data italiana dell’History World Tour di Michael Jackson. Il terzo album “S-cambio” è del 1998 e vede la collaborazione di Vasco Rossi, nel brano “Splendida così” mentre Eros Ramazzotti è coautore della ballad “Quando sarò grande”. B-nario segue il cantante romano nel suo tour europeo. Massimo Zoara continua la sua attività di cantante-produttore, e nell’estate del 2003, col singolo “Meglio da soli”, B-nario vince “Un disco per l’estate”. Il singolo sarà seguito l’anno successivo dal 4º album, dal titolo “Dal cuore alla testa”. Il quinto album esce, invece, nel maggio 2008 ed è un greatest hits intitolato “La raccolta”, con due inediti, “Tutto cade” e “C’è”, colonna sonora del film 35 millimetri, primo premio al Festival del Cinema Indipendente di Foggia. A giugno 2014 B-nario scrive la soundtrack di “Milano Underground“, opera premiata come miglior serie tv-web al Film Festival di Roma.

Facebook Page

Twitter